Deumidificazione di risalita ed ambientale

Tecnologia bioedile, totalmente reversibile e non invasiva, contro l’umidità di risalita capillare. Niente fili, cavi o elettrodi nelle murature. Certificata da primario istituto legalmente riconosciuto a livello nazionale.

L’umidità ascendente

un problema diffuso e difficile da risolvere è uno degli agenti più pericolosi e nocivi per la salvaguardia ed il mantenimento in buone condizioni di strutture murarie ed edifici e per il benessere delle persone che vi soggiornano. L’umidità ascendente è collegata ai fenomeni di risalita capillare in tutte le murature che si trovano a diretto contatto con terreni umidi. I sali veicolati dall’acqua vengono depositati ad altezze diverse, i prodotti salini rimangono inglobati nelle porosità del materiale cristallizzandosi e determinando notevoli pressioni interne. In conseguenza avviene la corrosione della superficie dei laterizi, l’impoverimento dei giunti di malta, il distacco di parti dell’intonaco e la riduzione delle caratteristiche meccaniche dei materiali.

L’importanza del ricambio d’aria negli ambienti

Negli ultimi anni si costruisce con maggior attenzione nel rispetto dei massimi standard di recupero energetico. A seguito di ciò, nelle moderne costruzioni e nell’adeguamento delle esistenti, l’utilizzo di materiali e tecnologie sempre più performanti rende i locali in cui viviamo sempre più sigillati. La ventilazione dei locali diventa dunque una priorità assoluta. In ambienti così sigillati, naturalmente, l’aria interna risulta facilmente più umida e inquinata rispetto a quella esterna a causa di numerosi fattori, quali, per citare i principali, i prodotti utilizzati per la pulizia, i residui della cottura dei cibi, l’umidità e le esalazioni prodotte in locali igienici o lavanderia o le sostanze generate dal nostro corpo che contribuiscono alla creazione di una condizione estremamente insalubre e allergica, in casi limite ed in particolari locali accompagnata anche dalla comparsa di muffe. Il ricambio d’aria (ventilazione) restituirebbe salute e vivibilità ai locali.

Arresto immediato delle infiltrazioni d’acqua

Le fuoriuscite d’acqua in pressione e le infiltrazioni in genere, che possono manifestarsi in misura più o meno significativa in innumerevoli situazioni e strutture edili, danno luogo a vere e proprie emergenze che richiedono soluzioni rapide, praticamente immediate e, nello stesso tempo, durature.

Purtroppo a volte, per non dire spesso, capitano situazioni in cui il problema delle infiltrazioni d’acqua presenta particolari difficoltà di intervento e di difficile soluzione: difficoltà nel raggiungere la zona dove si è riscontrato il possibile difetto, quando il percorso dell’infiltrazione d’acqua si divide in vari rami diversificati, e molti altre circostanze ancora. In questi particolari casi i sistemi e le tecniche di impermeabilizzazione tradizionali non sono in grado di risolvere a pieno il problema, ottenendo risultati completi e soddisfacenti. La precisa conoscenza del comportamento di speciali resine poliuretaniche idroreattive e delle specifiche tecniche che questi prodotti rendono disponibili, accompagnata dall’esperienza concretamente acquisita sul campo, consente di adottare in ogni circostanza il protocollo di intervento più adatto, al fine di graduare e distribuire opportunamente i presidi necessari per ermetizzare mediante iniezione, dopo un’accurata predisposizione delle aree di intervento, le fuoriuscite d’acqua.

Queste speciali resine, prodotte e distribuite da Azichem dal 1987 in migliaia di applicazioni, sono le SYNTECH HA.G. FLEX e SYNTECH H.A.G. ECO